mercoledì 20 aprile 2016

Nuova mostra personale in giugno




[caption id="attachment_2547" align="alignnone" width="600"]bodytalk locandina locandina della mostra[/caption]




(comunicato stampa)



Dopo il grande successo riscosso dalla mostra personale in Prefettura nel mese di aprile, la pittrice verolana, di origine ungherese, presenta una nuova selezione dei suoi dipinti, questa volta nel Palazzo della Provincia. Immancabili i nuovi pezzi della collezione "La Ciociaria nell'arte dei maestri dell'800", sempre più ricca e molto apprezzata dal pubblico, la mostra si centra tuttavia sull'interesse maggiore dell'artista, cioè il ritratto e la figura umana. Infatti, pur dipingendo un ampio spettro di soggetti, è proprio su questa linea intende proseguire la pittrice: analizzare il volto e il corpo umano, capire e raffigurare non solo i tratti somatici, il movimento e il linguaggio del corpo, ma anche il carattere, mirando ad arrivare all'anima, all'essenza e dare in questo modo all'opera il soffio vitale.



 



Palazzo della Provincia di Frosinone, piazza Gramsci - Frosinone, tel: 0775/2191



orario continuativo: 7.30-19.30, sabato e domenica chiuso


lunedì 18 aprile 2016

La Grande Guerra - in Ciociaria

grande-guerra-ciociaria-copertina grande-guerra-ciociaria-eroi-ciociari grande-guerra-ciociaria-pagina

E' uscito il nuovo, prestigioso libro curato dall'Associazione Saturnia Tellus e la Fondazione Proia, Testi di Giorgio Copiz, che è anche ideatore dell'intero progetto. Quasi 300 pagine piene di racconti ed analisi, illustrate riccamente con opere di Otello Perazzi e mie e con foto d'epoca. Dell'immenso materiale raccolto è stato recentemente allestita una mostra a Veroli. E' possibile organizzarne altre nei comuni che ne fanno richiesta.

giovedì 14 aprile 2016

Voglia di papaveri - voglia di bellezza

Nuovo lavoro cominciato: copia di Picking poppies (Sora) del pittore danese Pederson, dipinto appunto a Sora: raffigura bambine ciociare che raccolgono papaveri.

Ho sempre desiderato dipingere un campo di papaveri, ma volevo fare qualcosa particolare, non i soliti quadri pieni di papaveri, un po' tutti uguali ed anonimi. Il quadro di Pederson mi è subito piaciuto ed ora sto procedendo con la realizzazione. Qui sotto vedete i vari passi.

[caption id="attachment_2522" align="alignnone" width="600"]papaveri1 abbozzo i vari elementi[/caption]

[caption id="attachment_2523" align="alignnone" width="600"]papaveri dipinto 2.giorno comincio a definire le figure e la roccia[/caption]

[caption id="attachment_2524" align="alignnone" width="600"]papaveri dipinto "e il terzo giorno apparvero i papaveri"[/caption]


 

posterò qui i passi successivi

Questo dipinto mi ricorda quando, da bambina, tornando a casa dopo scuola, raccolsi un mazzo di papaveri (mi sono sempre piaciuti) dal bordo della strada. Grande fu la mia delusione vederli perdere i petali quasi subito. Le bambine raffigurate in questo quadro magari non sanno ancora cosa succederà ai papaveri raccolti, oppure lo sanno, ma li vogliono raccogliere lo stesso, per il piacere che ciò porta. La bellezza, pur effimera, va cercata ed apprezzata

domenica 10 aprile 2016

Mostra di pittura in Prefettura

mostra-prefettura-agnes20

mostra-prefettura-agnes7

mostra-prefettura-agnes1

mostra-prefettura-agnes2

mostra-prefettura-agnes3

Rimarrà aperta fino al 17 aprile la mia mostra personale nella sala espositiva della Prefettura di Frosinone. I quadri esposti sono stati selezionati dalle varie collezioni, ci sono ritratti e nudi, nature morte e paesaggi. Immancabili le copie d’autore della collezione di grande successo “La Ciociaria nell’arte dei maestri dell’800” (recentemente arricchita di nuovi pezzi), che affiancano le opere originali.
Durante la settimana l’accoglienza dei visitatori è curata dagli alunni del Liceo Artistico Anton Giulio Bragaglia, con orari 16-19, mentre domenica 17 la mostra sarà aperta anche la mattina (dalle 10 alle 13) quando farò un'altra estemporanee nella piazzale antistante (Vittorio Veneto).
La mostra si inserisce nel progetto “Cerchiamo il centro”.dell’Assessorato alla riqualificazione del centro storico del Comune di Frosinone (patrocinante della mostra).

evento Facebook

tutte le foto 

lunedì 4 aprile 2016

Esposizione a Velletri, festa delle camelie

Ho esposto una piccola selezione di quadri in occasione della Festa delle Camelie di Velletri.

[caption id="attachment_2503" align="alignnone" width="496"]esposizione Velletri esposizione a Velletri[/caption]

velletri-esposizione

 

Personale di pittura alla Prefettura di Frosinone

banner-mostra-prefettura-agg

Comunicato stampa

S'inaugura domenica 10 aprile alle ore 10 la mostra personale della pittrice Agnes Preszler nella sala espositiva della Prefettura di Frosinone. I visitatori avranno un assaggio della sua ricca e costante produzione artistica che spazia dai ritratti e nudi alle nature morte e paesaggi. Immancabili le copie d'autore della collezione di grande successo "La Ciociaria nell'arte dei maestri dell'800" (recentemente arricchita di nuovi pezzi), che affiancheranno le opere originali dell'artista.
Durante la settimana l'accoglienza dei visitatori sarà curata dagli alunni del Liceo Artistico Anton Giulio Bragaglia, con orari 16-19, mentre nelle domeniche la mostra sarà aperta anche la mattina (dalle 10 alle 13) quando la pittrice realizzerà estemporanee nella piazzale antistante (Vittorio Veneto).
La mostra si inserisce nel progetto "Cerchiamo il centro".dell'Assessorato alla riqualificazione del centro storico del Comune di Frosinone (patrocinante della mostra) che avrà inizio lo stesso giorno con un programma molto ricco.

evento Facebook

 

 

sabato 2 aprile 2016

Naked muse - book review



Very enjoyable and entertaining book, highly recommended to those who, like me, nurture their mind and soul of art. The author, a professional model, introduces the reader not only in the classical style ateliers but also in her own mind while posing and not. She reveals worries about physical problems, analyses the various aspects of nakedness, her relationship to her body, the role of the model, whose body becomes an object for the sake of art. She introduces every chapter with a poem and the text is rich of references to famous artworks that she observes, provoking little time travels, even back to the Ice Age. All this in form of memories of different events in different locations (London, Bruges and others - at times this hoppng is a bit confusing, but this is the way human mind works.). She is defined a classic model by those who are painting her, and in fact she seems to live outside the rush of modern life, in a virtual space and time where past and present are equally at reach. Actually, this is the world of art